Cerca
Filters
Close

Regalistica Aziendale

Tutti i prodotti presenti sul sito possono essere acquistati e donati in regalo: nella sezione del carrello è data la possibilità di realizzare una confezione per la ricorrenza in questione.

Non solo: OriginalediPuglia ricorda alle aziende i vantaggi fiscali riservati per alcune tipologie di beni oggetto di regalistica aziendale.

DEDUCIBILITÁ AL 100%

(Secondo l'Art. 108, comma 2, D.P.R., n. 917/1986)*

Le aziende dotate di partita IVA possono dedurre totalmente il costo di acquisto del bene se il valore complessivo dell'omaggio è inferiore a € 50,00 (al lordo dell'IVA eventualmente indetraibile).

Ovviamente quando l'omaggio è composto da più beni, il limite di € 50,00 va riferito al valore complessivo dello stesso e non a quello dei singoli beni che lo compongono.

DEDUCIBILITÁ IN ORIGINALE DI PUGLIA

Cliccando su ogni prodotto viene visualizzata una schermata dove, oltre alle varie informazioni, è presente anche la sezione "Regalistica Aziendale".

In questa sezione è specificato se il prodotto rientra o meno tra quelli deducibili fiscalmente, per agevolare la procedura di acquisto da parte degli esercenti.





*APPROFONDIMENTI
 
Dal 2008, il riformulato articolo 108, comma 2, del Tuir, riconosce la deducibilità piena delle spese relative ai beni distribuiti gratuitamente - qualificate di rappresentanza - se di valore inferiore a € 50,00, al lordo dell'IVA eventualmente indetraibile.
  
L'IVA è detraibile se di importo inferiore a € 25,82; è indetraibile se di importo superiore.
 
Quando il valore dei beni dati in omaggio supera il limite di € 50,00, le spese di rappresentanza possono essere dedotte entro un determinato importo ("plafond di deducibilità") pari:
  • all'1,3% dei ricavi e altri proventi fino a € 10 milioni,
  • allo 0,5% dei ricavi e altri proventi per la parte eccedente € 10 milioni e fino a € 50 milioni,
  • allo 0,1% dei ricavi e altri proventi per la parte eccedente € 50 milioni.
Quando l'omaggio è composto da più beni, il limite di € 50,00 va riferito al valore complessivo dell'omaggio e non a quello dei singoli beni che lo compongono.
Un esempio tipico è quello del cesto natalizio che comprende una serie di beni, il cui singolo valore è sotto i € 50,00 ma che complessivamente superano il tetto indicato per la deducibilità integrale.
Dal momento che il cesto va considerato come un unico omaggio dal valore complessivo superiore a € 50,00, va applicata la regola del "plafond di deducibilità".